Cerca tuo Cina Viaggio
Destinazioni:
icon
Home>Cina Guida>Cina Generale>Conoscere la Cina

Conoscere la Cina

Attrazione di Lanzhou

Da Romina,2014-02-12

Il posto migliore per cominciare una visita di Lanzhou è il quartiere commerciale, più o meno in centro città, nei palazzi collocati a nord e a ovest di Zhongshan Lu (questa strada scende a sud del ponte Zhongshan, poi fa un angolo retto all'altezza dello Shengli Hotel e continua verso est). Qui sentirete un'atmosfera da centro città: boutique, musica occidentale, fast-food ed eleganti grandi magazzini; nelle vicinanze (all'estremita occidentale di Zhangye Lu) si trovano anche il quartiere musulmano e la sua moschea piastrellata di bianco.

 

Subito a nord, il punto più spettacolare della città è il Fiume Giallo, che scorre gia melmoso e rapido, sebbene debbano passare ancora 1500km prima che raggiunga il mare a Qingdao. D'estate l'acqua del fiume è pastosa, color fango, a causa delle grandi quantità di limo che raccoglie, e la corrente veloce crea un corridoio di vento che attraversa la città, modera il clima e allevia un poco l'inquinamento. Chi volesse andare in barca sul fiume, provi nella zona a ovest del ponte Zhongshan (sul lato della città): ci sono un paio di barche a motore che offrono brevi giri panoramici. La riva meridionale, Binhe Lu, ha un lungofiume lastricato dal quale si puo contemplare il fango che scorre, con una grande statua chiamata "Viaggio a occidente", che raffigura Xuanzang, Scimmia, Porcellino, Sabbia e il cavallo; attraversata la strada ci si trova di fronte a Baiyun Guan, un piccolo tempio taoista mezzo in rovina che è stato quasi tutto ricostruito. Oltrepassato il fiume, il parco Baita Shan (tutti i giorni 7-19; Y5) si allunga sui ripidi pendii collinari, con terrazze in pietra da cui si gode di una meravigliosa vista sul fiume. C'è anche una pagoda bianca alta 17 m che ufficialmente è di epoca Ming, anche se alcuni dicono che fu costruita per ordine di Gengis Khan, in onore di un lama tibetano che lo aveva colpito favorevolmente.

 

Spostandovi a est della zona centrale arrivate nella zona moderna della città, con un paio di attrazioni turistiche. Una si trova a poche centinaia di metri a est di Jiuquan Lu (appena a est di Jingning Lu) sul lato nord di Qingyang Lu: e il Baiyi Si, che conserva uno stupa risalente al periodo Ming. Il tempio è più interessante per la sua posizione che per il resto. Con enormi centri commerciali in stile Hong Kong che incombono da tutti i lati, sembra atterrato li da chissa dove.

 

Qui vicino si trova piazza Dong Fangzhong, che potete visitare al tramonto, quando nel corso di una cerimonia militare viene ammainata la bandiera posta al centro. Nella zona occidentale c'è anche un'area residenziale e commerciale molto elegante, disposta in fila lungo la Xijin Xi Lu.

 

Il Museo Provinciale del Gansu (lun-sab 9-12 e 14.30-17.30; Y25), che vale assolutamente una visita, occupa uno squadrato edificio in stile stalinista di fronte all'hotel Youyi; si entra facendo il giro a sinistra e poi salendo. Al suo interno conserva un'interessante collezione, divisa fra le risorse naturali del Gansu (piani inferiori) e reperti storici (piani superiori). A parte lo scheletro di mammut alto 4 m ritrovato nel bacino del Fiume Giallo nel 1973, la mostra sulle risorse naturali non è di grande interesse: i piani superiori invece sono eccezionali, con spiegazioni in inglese dappertutto. Ci sono alcune notevoli ceramiche la cui datazione arriva sino al Neolitico, e una grande collezione di sculture e targhe in legno della dinastia Han, preziosissime fonti per chi studia la politica, la cultura e l'economia del periodo. 

Viaggio su Misura Disegna Subito