Cerca tuo Cina Viaggio
Destinazioni:
icon
Home>Cina Guida>Cina Cultura>Abbigliamento

Abbigliamento

“L’abito del dragone”: l’esclusivo abbigliamento degli imperatori cinesi

Da Michela,2018-09-12

Nonostante molte culture abbiano raccontato storie diverse sul “Dragone”, definendolo spesso come un animale velenoso e cattivo, in Cina rimane l'animale di più alto rango nella gerarchia animale, soprattutto perchè è il simbolo della dignità e del potere. I cinesi credono di discendere dal dragone, e questa credenza si è fortemente sedimentata nella cultura cinese nel corso della storia.

 

La volontà di riprodurre il motivo del dragone sui vestiti imperiali è riconducibile all’inizio della Dinastia Zhou (XI secolo, 256 a.C.) Ma fu solo durante l’ultima dinastia, la dinastia Qing (1644-1911) che questo tipo di vestiario fu finalmente denominato “Abito del dragone” e divenne parte del sistema d'abbigliamento ufficiale. L'abito del dragone rimase, da quel momento in poi, un tipo di vestiario ad uso esclusivo dell’imperatore.

L'abito del dragone raffigura solitamente dei dragoni di colore giallo o di color albicocca; i dragoni raffigurati sono nove e poi sono rappresentati immagini di   nuvole a cinque colori, in segno di buon auspicio. Le nuvole sono intrecciate con altri dodici modelli: il sole, la luna e le stelle (che simboleggiano la luce del trono), le montagne (sinonimo di stabilità), l'uccello del buon auspicio (che denota eleganza e bellezza), i flussi d'acqua (simbolo di purezza e pulizia) e, infine, il fuoco (che rappresenta anch'esso la luce).

 

Ad ogni modo, secondo i rituali della dinastia Qing, l'abito del dragone era soltanto utilizzato come abbigliamento di buon auspicio durante le cerimonie e le celebrazioni di grado inferiore – non era, quindi, il tipo di vestiario più utilizzato dagli imperatori. 

 

L'abito del dragone veniva trasmesso da un imperatore ad un altro ed era così formato: un dragone raffigurato sia sulla parte anteriore sia su quella posteriore, all’altezza delle ginocchia, delle spalle e del petto. In totale, nove dragoni erano raffigurati sul vestito imperiale, ma guardando di fronte e dietro l’abito, con uno sguardo si possono individuare 5 dragoni: 5 e 9 sono, infatti, i numeri che nella cultura cinese rappresentano la dignità del trono. 

Viaggio su Misura Disegna Subito