Cerca tuo Cina Viaggio
Destinazioni:
icon
Home>Cina Guida>Cina Cultura>Architettura Cinese

Architettura Cinese

Architettura tradizionale cinese: alcuni tipi di dimore

Da Michela D,2018-09-25

Lo stile delle residenze popolari in Cina cambia da provincia a provincia. Tra i vari tipi di “design”, ognuno rappresenta un particolare luogo o posizione geografica e un particolare gruppo etnico o cultura.

In questa presentazione, abbiamo selezionato soltanto alcune delle residenze popolari più caratteristiche della Cina.

 

Siheyuan: tradizionale casa cinese con cortile

 

Lo Hutong è un tipo di “distretto” residenziale pechinese: qui vivono tutti gli abitanti più vecchi di Pechino, come riuniti in un unico grande complesso di case. Ogni casa che forma lo Hutong è chiamata proprio Siheyuan e comprende diversi edifici raggruppati attorno allo stesso cortile.

 

 

In un tipico Siheyuan, la stanza principale si trova a sud dell’edificio, in modo da essere calda in inverno e fresca in estate, ed è di solito riservata al padrone o all’anziano di casa. Ad entrambi i lati di questa stanza ce ne sono due più piccole, soprannominate “le orecchie” della camera principale, e utilizzate dai più giovani. Nella parte nord della casa ci sono altre stanze disposte in quadrilatero che formano il “retro” della casa.

 

Yaodong: dimore rupestri sull’altopiano di Loess

 

Questo tipo di dimore rupestri, chiamate Yaodong, si trovano soprattutto nel Nord della Cina, lungo l’altopiano di Loess. Per molto tempo sono servite come dei veri e propri rifugi, e oggi più di 40 milioni di cinesi vivono in questi edifici antichi e tradizionali.

 

 

Dopo aver selezionato un buon posto, i cinesi usavano scavare una grande fossa, una parte andava sottoterra, l’altra rimaneva aperta e poi ponevano al centro di essa un pozzo. In seguito, costruivano quattro pareti basse per formare un cortile. Questa sorta di “grotta” era molto calda d’inverno e fresca in estate e i pozzi di famiglie differenti erano gli unici vicini agli altri.

 

Tulou: un piccolo impero familiare

 

Il Fujian Tolou, anche chiamato Hakka, è il più straordianrio tipo di abitazione rurale cinese, tipico del sud del paese. Siccome ospitava un intero clan, questa casa funzionava quasi come un villaggio ed era perciò conosciuto come “piccolo impero familiare” o come “piccola città vivace”.

 

Proprio perchè vivevano al suo interno molte persone, il Tulou era di solito abbastanza grande e di forma rettangolare o circolare, ben fortificato all’esterno. Esso poteva ospitare fino a 80 famiglie! All’interno di queste mura principali c’erano poi edifici più piccoli e non solo appartamenti, ma anche piccoli negozi oppure spazi ricreativi.

 

 

Yurta mongola: l’abitazione mobile dei popoli nomadi

 

Fin dai tempi antichi, questo tipo di dimora mobile era costituita da uno scheletro di legno e da una copertura di tappeti (spesso di lana di pecora). Inoltre. Ogni Yurta aveva una piccola apertura in alto e al centro, per favorire il passaggio dell’aria e una porta di legno che dava a sud o sud est.

 

L’emergere di questo tipo di abitazione è strettamente legato alla vita nomade. Siccome i mongoli dovevano spesso spostarsi in cerca di animali e luoghi più adatti, il vantaggio della Yurta era che poteva essere smontata e riassemblata in tempi relativamente brevi, adattandosi quindi a questo stile di vita nomade.

 

 

I Dialou di Kaiping

 

Costruiti principalmente alla fine della dinastia Qing e agli inizi del XX secolo, i Diaolou di Kaiping sono stati utilizzati per scongiurare le guerre etniche, le battaglie tra villaggi, gli atti dei banditi e i problemi di illegalità in questa zona della provincia del Guangdong. La Contea di Kaiping era considerata pericolosa, e la gente costruì questi edifici come delle fortezze o torri di guardia per la protezione.

 

 

La costruzione di questo tipo di edifici fu finanziata da cinesi benestanti oppure da cinesi d'oltremare, e ciò spiega perchè essi presentano spesso caratteristiche moderne e stili architettonici occidentali. Ad oggi, esistono ancora 1.833 Diaolou in 16 comuni di Kaiping.

 

 

Palafitte di bamboo: “loft tropicali” nelle foreste

 

Le abitazioni fatte di bamboo sono tipiche del gruppo etnico Dai e si trovano principalmente nel territorio di Xishuangbanna, nella provincia dello Yunnan. Il motivo per cui utilizzavano (e utilizzano ancora oggi) il bambù come materiale principale è che questo gruppo etnico vive nelle valli dei fiumi, caratterizzate da terreno basso e da pioggie abbondanti. L'edificio in stile “palafitta” è utile ad evitare gli insetti, serpenti e altre bestie; è, inoltre, a prova di umidità e ben ventilato. I cinesi Dai utilizzano soprattutto materiali locali come principali strumenti per la costruzione di queste case.

 

Viaggio su Misura Disegna Subito