Cerca tuo Cina Viaggio
Destinazioni:
icon
Home>Cina Guida>Cina Generale>Conoscere la Cina

Conoscere la Cina

Introduzione Generale di Turpan

Da Simo,2014-02-11

Turfan è una città della Repubblica Popolare Cinese, nella regione dello Xinjiang. Ha una popolazione di 254,900 abitanti (2003). Si trova a 150 km a sud est di Urumqi.

 

Fra le propaggini orientali dei monti Tian Shan, in Cina, ai margini del deserto del Taklamakan, Turfan si apre ancora oggi come doveva apparire alle carovane dei secoli scorsi. E lo fa con visioni senza tempo, nel mezzo di un paesaggio che è quanto di più arido si possa immaginare. L’antico nome della città, del resto, (Houzhou, cioè Terra di fuoco) era assolutamente azzeccato: qui fra giugno e agosto il termometro passa quasi sempre i quaranta gradi. Per contro, d’inverno la temperatura oscilla fra meno dieci e meno quindici. La città d’altronde sorge già in un luogo poco ospitale: la depressione omonima che arriva fino a ottanta metri sotto il livello del mare e nel cui centro si toccano i 65 gradi. Ma nonostante il clima estremo, Turfan, città oasi come quasi tutte quelle lungo il deserto, ottiene dalla terra il suo tesoro più prezioso: il vino.

 

Ovunque i pergolati ombreggiano le strade e dai tralci si ottiene una qualità quasi liquorosa, molto simile al Marsala. L’uva che cresce da queste parti è bianca, passita e senza semi.

 

Tuttavia Turfan non è solo uva: l’oasi ospita anche pioppi, alberi da frutto e coltivazioni di grano e cotone. All’interno delle case tradizionali di adobe, costruite con mattoni di fango essiccato al sole oggi come secoli fa, si trova una stanza sotterranea dove si dorme e si conservano le provviste e un’altra in muratura, aperta per far seccare l’uva per 40-50 giorni. A Turfan l’edilizia prevalente è quella islamica, che contrasta con gli altri, inevitabili edifici in stile cinese moderno, caratterizzati dalla copertura in piastrelle bianche. La moschea uygura, piuttosto recente, risale infatti al 1983, sovrasta la parte orientale della città con i suoi sei minareti e la sua facciata a specchi verdi e bianchi (foto a lato). Altre perle si trovano fuori Turfan, a qualche chilometro di strada, a volte non asfaltata.

 

Turfan conserva monumenti cinese, indiana, iraniana come l’anticha città Gaochang, che risale a più di 2000 anni fa e venne distrutta nel XIV sec. Le sue rovine coprono un'area di 5Kmq. Un grande pozzo, chiamato Kangerjing, si dice che risale all'epoca della costruzione della Grande Muraglia. Nei dintorni vi è il Lago Yaer e le Grotte Bozikelike. È una zona molto ventosa. L'agricoltura dipende dall'irrigazione. 

Viaggio su Misura Disegna Subito