Cerca tuo Cina Viaggio
Destinazioni:
icon
Home>Cina Guida>Luoghi Migliori da Visitare>Patrimonio dell'Umanità

Patrimonio dell'Umanità

Parete di Nove Draghi

Da Turone,2013-11-20

Situata alla parte meridionale della Strada Dongjie nella Città di Datong, la Parete di Nove Draghi è construita sotto il regno dell’imperatore Hongwu (1368-1398) nella Dinastia Ming (1368-1644). È una parete installata nel Palazzo di Zhugui, il 13° figlio di Zhu Yuan-zhang, il primo imperatore della Dinastia Ming. La Parete di Nove Draghi è l’unica parete che ha nove enorme draghi con quattro artigli in Cina (le altre due esistono rispettivamente nella Città Proibita e Parco di Mare Settentrionale hanno i draghi con cinque artigli), per mentenere una differenza tra l’imperatore e gli altri. È composta da 426 piastrelle a sette colori su cui ci sono nove draghi volanti con una figura vigorosa e magnifica. Ci sono nove grandi draghi su entrambi i lati della parete, e i draghi piccoli o grandi in posizioni diverse che decorano le due estremità e le grondaie, così ci sono 635 draghi in totale. Con una antica storia di 200 anni, la Parete di Nove Draghi rimane ancora brillante nel colore e completato in apparenza, dimostrando l’alta tecnica dell’arte e artigianato cinese nel tempo antico.

 

La parete vanta un’altezza di 8 metri, uno spessore di 2,02 metri e una lunghezza di 45,5 metri, insieme con nove draghi volanti disposti armoniosamente sulla parete. Entrambi i lati sono decorati con i modelli che rappresentano il sole e la luna. Lo spazio tra I draghi se stessi è riempito con i gradevoli modelli di figura di montagna, roccia, acqua e prateria, tutti in armonia perfetta. La parte superiore è coperta con le piastrelle multicolori, e quella inferiore è sopportata da vari strati di sostegno che sono anche colorati e inseriti tra la parte superiore di un pillastro e la trave traversale – dougong (ogni sostegni ha una forma di arco, chiamato Gong in cinese, e sono ammortizzati con un blocco di legno, chiamato Dou in cinese). La parte inferiore è un piedistallo della statua di Budda, che ha un’altezza di 2,09 metri ed è intagliata con 41 paio di draghi a faccia a faccia e giocano con una perla. La parte centrale è decorata con una struttura a rilievo che consistono 75 piastrelle, comprese le figure animali come mucche, cavalli, pecore, cani,cervi e conigli. È considerata la parete di draghi più grandi e antichi che esistono ancora ad oggi in Cina.

 

C’è uno stagno con un ponte di pietra che si trova davanti alla parete. La riflessione dei draghi diventa dinamica, soprattutto quando una brezza disturba la superficie dell’acqua. Sembra che i draghi nuotino nell’ondata dell’oceano. Il drago cinese non è quello nella leggenda occidentale che spunta il fuoco e rapisce le fanciulle, ma è una creatura benevolentissima che ha salvato la gente dalla siccità con la pioggia. Nello stesso tempo, ha ancora il potere di calmare l’acqua, quindi, quando cade un’alluvione, un drago è chiamato a controllare le acque. 

Viaggio su Misura Disegna Subito