Cerca tuo Cina Viaggio
Destinazioni:
icon
Questione del visto
  • a. Informazione sul visto cinese

    Il Consolato Generale della Repubblica Popolare Cinese in Milano accetta le richieste dei visti per i cittadini italiani o gli stranieri con regolare permesso di soggiorno residenti in Regione Lombardia, Piemonte, Veneto e Emilia-Romagna.

     

    Visto tipo L(Visto di Turismo): rilasciato agli stranieri che vengono in Cina per motivo di turismo, per visita ai parenti o per altri motivi privati. Il richiedente deve presentare il biglietto o la prenotazione del biglietto aereo di andata e ritorno per la Cina e la prenotazione dell'hotel cinese.

     

    Visto tipo F(Visto di Affari): rilasciato a coloro vengono in Cina per business, studio, scambi scientifico-tecnologici o culturali ecc. Per richiedere il Visto F di singolo viaggio occorre una lettera d'invito da una dita o un ufficio autorizzato dalla Cina.

     

    Visto tipo X: rilasciato agli stranieri che vengono in Cina per studio, corso di aggiornamento o formazione professionale per un periodo superiore di sei mesi. Per richiedere il Visto X occorrono del Modulo di Richiesta per gli Studenti Stranieri in Cina (Modulo JW201, o Modulo JW202), Lettera d'Ammissione e Certificato di Esame Medico per gli Stranieri.

     

    Visto tipo Z: rilasciato agli stranieri che sono assunti il lavoro in Cina e ai loro familiari. Per richiedere il Visto Z occorrono l'Autorizzazione di lavoro per gli Stranieri rilasciata dall'autorità provinciale di lavoro, o il Certificato dell'Esperto Straniero rilasciato dal State Bureau of Foreign Experts, o una Lettera d'Invito per Impiegati Stranieri in Operazione Petroliera sul Mar, e una lettera di notificazione del visto dalla società ente autorizzato.

     

    Visto tipo G: rilasciato agli stranieri che fanno transiti in Cina. I richiedenti devono dimostrare i visti validi e i biglietti aerei con il transito in Cina e la destinazione finale.

     

    Visto tipo J-1: rilasciato ai corrispondenti stranieri permanenti in Cina

     

    Visto tipo J-2: rilasciato ai giornalisti stranieri che va in Cina di motivo delle interviste per un breve periodo.

     

    I richiedenti per Visti J-1 e J-2 devono consegnare dei documenti rilasciati dalle autorità cinesi di competenza.

  • b. Documentazione da consegnare

    Oltre i documenti sopraindicati, il richiedente deve consegnare anche:

    1. passaporto valido almeno sei mesi

    2. permesso di soggiorno in originale e una fotocopia per gli stranieri

    3. compilare il modulo di richiesta e attaccare una foto tessera

    4. si effettua il pagamento al momento del ritiro del visto

  • c. Per destinazioni speciali

    Per un viaggio a Hong Kong: gli italiani possono andare a Hong Kong per motivo di turismo o business per un periodo inferiore di 90 giorni senza visto. Per gli altri tipi di visto o gli stanieri di altre nazionalità si prega di visitare il sito del Dipartimento dell'Immigrazione di Hong Kong: www.info.gov.hk/immd/.

     

    Per un viaggio a Macao: Si prega di contattar il Dipartimento dell'Identificazione di Macao (Tel: 00853-356615 Fax: 00853-374300).

     

    Per un viaggio a Tibet: Per visitare la regione autonoma del Tibet R.P.C., occorre ottenere, oltre al visto d'ingresso in Cina, anche il permesso speciale rilasciato dall'Ufficio del Turismo di quella regione autonoma. Solo con la lettera di conferma dell'agenzia si può chiedere il visto d'ingresso dal ns. Consolato. Cina Viaggio è in grado di prenotare il viaggio a Tibet per voi. In ordine di evitare brutte sorprese vi preghiamo di contattarci anticipatamente.

     

    Se si soggiorna con visto turistico – di non intraprendere attività lavorative (inclusa attività giornalistica) o d'affari. Si è di recente registrato più di un caso di italiani contravventori che sono stati multati ed espulsi. Qualora un cittadino straniero permanga per un lungo periodo sul territorio cinese sprovvisto di un titolo di soggiorno valido e svolga nel frattempo attività lavorativa o d'affari può essere sottoposto a misure restrittive della libertà personale in centri di permanenza temporanea e successivamente espulso.

  • d. Ambasciata e consolato

    Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese a Roma
    Via Bruxelles 56, 00198 Roma
    Tel: 068413458; sezione visti: 0685350118
    Sito Internet: it.china-embassy.org/ita/
    Consolato Generale della Repubblica Popolare Cinese a Milano
    Via Benaco 4 (angolo Brembo)20139 Milano
    Tel: 02 5693869 ; Fax: 02 5694131
    Consolato Generale della Repubblica Popolare Cinese a Firenze
    Via dei della Robbia 89 - 50132 Firenze
    Tel:05 5573889, 5520699; Fax:05 55520698

    Ambasciata d'Italia a Pechino
    San Li Tun, 2 Dong Er Jie - CAP 100600 Pechino
    Tel: +86-10-8532 7600; Fax: +86-10-6532 4676,
    E-mail: ambasciata.pechino@esteri.it
    Sito Internet: www.ambpechino.esteri.it
    Consolato Generale d'Italia a Shanghai
    Chang Le RD 989 - 19 PIANO. CAP 200031 Shanghai
    Tel: +86-21-54075588; Fax:+86-21-64716977
    Consolato Generale d'Italia a Canton
    Unit 1403 International Finance Place (IFP), No.8 Huaxia Road, Pearl River New City. CAP 510623 Guangzhou
    Tel: +86-20-38396225; Fax: +86-20-85506370

  • e. Visto di due entrate

    Di solito, il visto di sola entrata è valida per 3 mesi sin dal rilascio e ti permette di soggiornare in Cina per 30 giorni al massimo. Questo visto ti permette di visitare la Cina come i viaggiatori o svolgere attività commerciali generali. Per la maggior parte dei viaggiatori, basta un visto di sola entrata.

     

    Se vuoi uscire dalla Cina continentale e rientrare nel continentale, un visto di due entrate è richiesto. Questo visto ti permette di entrare nel continente per due volte in 90 giorni. Per esempio, se vuoi andare a Hong Kong dal continentale e poi uscire da Hong Kong verso il continente, non dimentichi di fare questo visto. Pur essendo una parte della Cina, Hong Kong è una Regione Amministrativa Speciale.

Viaggio su Misura Disegna Subito