Cerca tuo Cina Viaggio
Destinazioni:
icon
Home>Cina Guida>Cina Cultura>Abbigliamento

Abbigliamento

Gli affascinanti e innovativi abiti della dinastia Ming

Da Michela,2018-09-12

Ogni dinastia cinese nel corso degli anni ha portato le sue principali caratteristiche all'interno della cultura cinese. Per esempio, l'abbigliamento risalente alla dinastia Ming ha modificato in maniera forte l'abbigliamento tradizionale, donandogli una nuova prospettiva. Molte delle mode sviluppatesi durante la dinastia Ming vengono, infatti, definite dagli storici come magnifiche e graziose allo stesso tempo.

 

Ad esempio, i bottoni di forma circolare divennero famosi durante la dinastia Ming; i bottoni di metallo divennero parte dell'abbigliamento. In questo periodo, anche i colletti degli abiti iniziarono ad essere di forma circolare e non più simmetrici. Le proporzioni degli indumenti superiori e inferiori furono invertite: la giacca (indumento superiore) diventò più lunga e la gonna (indumento inferiore) divenne più corta. 

 

 

All'inizio della dinastia Ming erano prediletti colori chiari e luminosi; anche il "Mantello a rose e nuvole" risale a questo periodo ed era una parte essenziale dell'abbigliamento femminile.                            

La maggior parte delle donne indossava abiti con tre colletti e con le maniche strette e molto popolari erano anche delle gonne plissettate. Un'altra particolarità dell'abbigliamento nella dinastia Ming era il decorare i vestiti con degli straordinari ornamenti di perle, giada, oro ecc. 

 

 

                     

 

 

Un ornamento molto particolare era una catena d'oro con ciondoli quali un piccolo coltello, uno stuzzicadenti, un cotton fioc e una tenaglia, ovvero strumenti utilizzati spesso dalla donna nella vita quotidiana.

 

I costumi maschili assumevano spesso la forma di un chador con colletto circolare e avevano come principali caratteristiche delle maniche molto ampie (a differenza di quelle strette delle donne), degli orli neri intarsiati e dei colletti circolari color ciano. La maggior parte degli uomini indossava anche delle cinghie pendenti con nastri di seta nera e morbidi chador. Gli abiti maschili erano quasi tutti di seta, un materiale molto pregiato e utilizzato a quel tempo.

 

Gli indumenti della Dinastia Ming (1368’1644) appartengono ai discendenti dell'aristocrazia Confuciana e sono tra i più ben preservati dell'epoca; essi offrono, inoltre, uno sguardo sull'ormai perduta arte tessile Ming. I vestiti più intatti risalenti all’epoca Ming furono trovati in due scatole nere nella Mansione della Famiglia di Confucio a Qufu, nella provincia dello Shandong: queste scatole contenevano circa 100 indumenti, ovvero forse l'unico set completo degli indumenti di corte della dinastia Ming esistente al mondo. Furono trovate cinque corone, delle gonne di seta rosse, indumenti intimi di seta bianca e un paio di scarpe rosse con delle linee verdi e un motivo raffigurante nuvole. Secondo gli esperti, sono necessari circa due anni per produrre una veste per un nobile, come ad esempio un vestito di seta color mostarda con un boa ricamato! 

Viaggio su Misura Disegna Subito